Buon Natale 2009

              Non conoscevo l’ora Molti hanno dubitato che ci fosse un’ora É arrivata l’ora della gioia Nulla sarà com’era e che nulla resti com’era. Lascio una scia, una luminosa cometa, a parlare della Luce che in me si risveglia e nel mio migliore Natale vorrei saperla scrivere la felicità che ha riccioli biondi e … Continua a leggere

La cometa di Gianni, la scia di Cristiana: Buon Natale 2009

  LA COMETA   lo sono la cometa   di Natale.   Da duemilanove anni   ardo nel firmamento;   illumino i presepi;   mi poso sulle punte degli abeti;   prometto pace alla terra   e doni ai bimbi buoni…   Ma voi mi fate certe confusioni!   Un giorno senza guerra   ancora non l’ho veduto…   e … Continua a leggere

Ciao Maddy

              Ciao Maddy, dunque ciao. Non era ancora tempo, ma ciao. E vorrei dirti, senza mentirti ,che nonostante tutto non ci hai lasciati tristi. Ma è così? Non sono così brava. E sono sufficientemente sincera per dirti che non so evitare la tristezza, ma forse questo lo sai e lo sai perchè hai avuto la pazienza e la bontà di … Continua a leggere

Ikebana di giorni

C’è un varco di senso negli affetti che apre la finestra d’un silenzio   Una voce esce per posarsi su un viso a contorno “Non c’è andata non c’è ritorno”   Una voce dice ciò che novembre tace Novembre mese dei morti Dicembre mese di Luce Mese di pace   Luce di sentimenti luce dei sensi luce che da uno … Continua a leggere

Storia d’una farfalla con la corazza e d’una tartaruga con le ali

       Una tartaruga che doveva fare un lungo viaggio un giorno partì di lena. Cammina, cammina, per quanta strada avesse tentato di fare  dopo parecchi giorni molta gliene rimaneva. La seccava inoltre la solitudine: aveva infatti trovato di quando in quando occasionali compagni di viaggio, ma tutti prima o poi l’avevano abbandonata per procedere più velocemente, così aveva … Continua a leggere

Alla Luna

    Nell’orgoglioso strappo da cui squarci l’oscuro sapiente delle vite d’altri spettatrice invadente confidente involontaria puttana fedele puntuale all’appuntamento con straniti romantici sporchi di troppa realtà che rovesciamo in deserti d’inchiostro nero e solitario mostro interiore che trova esistenza nelle sillabe sulle righe, ineffabile bianca luna, perchè ci inganni di luce nelle tenebre? Perchè astuta mentitrice assidua simuli il sole, di … Continua a leggere

Un pensiero per Alda

La poesia senza la tua voce non ha parole non ha strada Solo il silenzio è mesta strada  tutto il resto tace Quiete ti offra la nuda terra e nel suo grembo immensa pace Cristiana Cirilli Grazie Alda per i tuoi versi Grazie maestra

Ozymandias

  Incontrai un viaggiatore di ritorno da una terra antica che disse: “Due immense gambe di pietra, senza tronco, s’ergono nel deserto…Vicino sulla sabbia, mezzo affondato, un volto infranto giace, il cui cipiglio e il labbro corrucciato, e il sogghigno di gelido comando, dicono che il suo scultore lesse accuratamente le passioni che ora, impresse su quelle cose inerti, sopravvivono … Continua a leggere

Slow post o l’aver cura del ben comunicare

Cari amici, è dal 2 settembre che su questo blog mi son curata di curare un tema: la cura. Perchè non è scontato, nè banale aver cura di qualcuno o di qualcosa, nè parlar di questo tema era banale o scontato. E perchè aver cura di qualcuno o di qualcosa, come emerge anche dai vostri scritti, tutti, significa potenziare l’attenzione, … Continua a leggere

La cura..anche narrativa

Racconto, non so se autobiografico, certamente ben costruito. Dal punto di vista critico, a partire dal registro linguistico, dalle scelte stilistiche realiste, dal chiaroscuro di alcune zone narrative, alcune più in luce, altre più in ombra nella descrzione pressochè pittorica di Goweb posso dire che, si tratta in effetti di un bel caso di cura narrativa e di frequentazione con la penna. Buona … Continua a leggere