Ecco il mio primo libro “Fili e ponti”

Non sto nella pelle. E’ tra le mie mani. L’ho appena ricevuta. Sto attendendo i miei familiari per aprire il cellophane! Un’emozione, se è una bella emozione, va condivisa.  Voglio regalare almeno un attimo di felicità ai miei: diciamo pure che è un grazie il mio. La pubblicazione di cui vi avevo parlato è qui: si è materializzata. Ecco le prime copie. Incelofanate. Non … Continua a leggere

Chiaravalle tra cultura e natura:la mia prima fatica editoriale

Prima di metterne l’immagine sulle mie barre laterali ve lo presento. Questa è stata la mia prima fatica editoriale. Correva l’ormai lontano 1999. Con in mano una buona dose d’incoscienza (poichè la sottoscritta resta comunque una laureata in Lettere Classiche, non una studiosa di Storia dell’Arte o di Storia) ho redatto quella che doveva essere inzialmente solo una guida del mio paese natale … Continua a leggere

La gonna di Marilyn

    E se… un ‘improbabile folata di vento mi sollevasse la gonna come succedeva a Marilyn, cosa sarebbe della mia vita, di queste note scritte pensando a come presentarsi selezionando le informazioni per non appesantire il lettore, gli amici, gli occasionali  passanti? Se per un insolito gioco del destino, insomma questo apparisse improvvisamente con insolita irriverenza a far mostra della sua … Continua a leggere

La mia vita in punta di penna

Questa non è un’autobiografia, la mia vita non è forse così interessante da meritare chissà quale attenzione. Questa è piuttosto una presentazione di me stessa. Una giustificazione del mio esserci, del mio essere qui, del senso che per me ha questo luogo poetico e culturale a cui ho dato nome  Enjambement un giorno di novembre. Sono nata che il sole era già piuttosto alto in cielo, … Continua a leggere

Eccomi: ogni promessa è debito

Tre novembre 2007. Prime ore del pomeriggio:nasce Enjambement. Ce n’era bisogno? Era un mio bisogno? Nasce con un saluto. Nasce come un messaggio in una bottiglia che non sapevo se qualcuno avrebbe mai raccolto. Lancio la bottiglia nell’oceano e vaga. Fin quando qualcuno trova questo messaggio, che sparisce  poi  di nuovo fra le onde. Al punto che molti non sanno nemmeno che sia … Continua a leggere

La mia vita in punta di penna (note autobiografiche)

Sono nata che il sole era già piuttosto alto in cielo, mentre gli operai si recavano al lavoro in un giorno d’estate dopo i giorni della canicola in anni ribelli, quando nelle fabbriche già ferveva aria di rivolta. Mio padre dice che quello è stata l’ultima vera giornata d’estate di quell’anno anche se tre giorni dopo, quando i carri armati … Continua a leggere

Qualcosa di me

L’ignota viaggiatrice approdata su quest’isola poetica che ospita amici letterati, svelatasi solo in fotografia e per tramite di qualche riga poetica ha deciso: è ora di lasciare qui qualcosa di sé. Una traccia più concreta del suo passaggio…sulla Terra, quanto meno nella blogsfera, nel mondo virtuale: una storia. La sua. Modesta, vera. Bella? (…) A domani, promesso…questa è un’anticipazione… Cristiana