La cura..anche narrativa

Racconto, non so se autobiografico, certamente ben costruito. Dal punto di vista critico, a partire dal registro linguistico, dalle scelte stilistiche realiste, dal chiaroscuro di alcune zone narrative, alcune più in luce, altre più in ombra nella descrzione pressochè pittorica di Goweb posso dire che, si tratta in effetti di un bel caso di cura narrativa e di frequentazione con la penna. Buona … Continua a leggere

La reciprocità della cura

La reciprocità della cura, nella deliziata condanna della passione amorosa, tra impeto, slancio verso l’alto, l’assoluta spiritualità dell’angelo salvifico e la dannazione della caduta e del dolore nel suo inesorabile presentimento del dolore, avanzano con impeto nei versi ossimorici densi di forza oscura e luminosa insieme di Talamasca. Ridondante forse ripetere Battiato perchè sei un essere speciale. Ogni essere, ogni personaggio che … Continua a leggere

Aver cura di lui

Aver cura di lui al punto da inventare un’altra realtà, una dolcezza ineffabile fatta di docili sensi e preservare l’altro dall’oscuro che incombe, lasciare a se stessi il presentimento del dolore, donare all’altro il poter star lontano dal brutto della vita, dall’insestetismo del dolore:  questo si legge nei versi ben costruiti di Fly che consapevolmente o no sa ben far ricorso agli … Continua a leggere

Cura filiale

Il pregio di questi versi è di essere intensamente intrisi di vita, così tanto che non si sa dove inizi la poesia e finisca la vita e rubati al tempo della cura, così veri da essere stati sofferti, prodotti a fatica. Il pregio di questi versi è che sono un’oblazione, un’offerta di cura nei miei confronti e nei confronti dei lettori, così come nella … Continua a leggere

Aver cura della vita

Orginale e delicato racconto, che apparentemente, ma volutamente allontandosi dal mondo dei sentimenti, li fa risaltare ponendo al centro come si evince dalla frase d’esordio lo stupore per il dono della vita, che va coltivato, preservato dalla sua fragilità, aiutato a crescere, protetto, custodito, perchè faccia frutto, si lasci gustare. Nella metafora dell’edera e della vite, l’esigenza della complementarietà. L’evidenza … Continua a leggere

La cura dei propri affetti

La cura della propria famiglia, degli affetti, per preservarli dalla vita, dall’usura del tempo che va, dalle direzioni che divergono sotto spinte di forze che per  inerzia ci conducono altrove dal nostro nucleo originale di affetto e di unità, la cura che non cede alla limitatezza della vita e va oltre per rigenerarsi nel vigore della propria spinta propulsiva: questo il tema … Continua a leggere

…e abbi cura di te…

Ribaltare il concetto di cura…per aver cura di lei che voleva curarsi di lui, rinunciare. Perchè aver cura di un’altra persona significa non mettersi mai al centro, non essere al primo posto. Il sacrificio di qualcosa di sè per il bene dell’altro è il tema di questo coraggioso racconto autobiografico di Pietro Paolo. La nostalgia a volte è ciò che … Continua a leggere

La cura di lei, al di là del tempo e dell’ogni dove sia

Racconto autobiografico di tale forza, di tale intensità, che nel rileggerlo, anche nella sua semplicità, nel realismo delle espressioni verbali, non ci si può non commuovere. Una frase da sola in particolare vale tutto il racconto: riassume l’idea di cura, di dedizione, d’amore “Da quella sera il mio unico scopo e’ stato quello di proteggerla, di sollevarla dai dolori, di … Continua a leggere

La cura…di sè stessi

Solo parzialemente in tema, o forse del tutto in tema. Ho dovuto riflettere su questo e disambiguare questa problematica. Cara Laura, sei in tema, perchè il tempo che passa ci richiede qualcosa di molto complesso: non veder diminuire mai la nostra autostima e avere la capacità di prenderci cura di noi stessi. Sotto questo aspetto anche la tua composizione, che avrei … Continua a leggere

La cura…materna

L’affetto di una madre che accoglie alla vita la sua nata è evidenza del concetto di cura. A questo tema suggeritogli dalla nascita della piccola Sabrina si è ispirato in maniera augurale e gioiosa Giuseppe. L’idea di cura che avremo nella vita non può che discendere da questa prima esperienza.    Sabrina… che hai appena aperto gli occhi verso un tuo nuovo Mondo … Continua a leggere